Ottimi risultati dal progetto INNO PRO SAFE della VS di Silvano Vidori

Ottimi risultati dal progetto INNO PRO SAFE della VS di Silvano Vidori

FESR “fondo europeo di sviluppo regionale”

 

“Il Veneto una regione dell’Europa”

 

 

Si è concluso il progetto “Innovative Protections for Safety”(INNO PRO SAFE) presentato dalla VS di Silvano Vidori  nel bando POR parte FESR 2007-2013, “Competitività regionale e occupazione” azione 1.1.2 “Contributi a favore dei processi di trasferimento tecnologico e allo sviluppo di strutture di ricerca interne alle imprese”.

Gli obiettivi prefissati all’inizio del progetto sono stati raggiunti con successo: è stato infatti possibile comprendere più a fondo il comportamento dei vari dispositivi di protezione passiva utilizzati in ambito sciistico e degli sport invernali in genere.

Le prove di impatto con torre a pendolo di altezza 30 metri sono state condotte per tutte le tipologie di barriera che si intendeva valutare (reti di tipo A di diversa configurazione, materasso ad aria, materasso ibrido aria + poliuretano e materasso ibrido aria + poliuretano con dispositivo di tipo airbag) e di conseguenza è stato possibile giungere alla caratterizzazione meccanica e cinematica delle stesse ed alla comparazione prestazionale tra le diverse tipologie di barriera fissa.

L’attrezzatura messa a disposizione da Dolomiticert per l’esecuzione delle prove in campo si è dimostrata idonea per il fine che si intendeva raggiungere, in particolare la terna di sensori accelerometrici posta all’interno del manichino di prova assieme al sistema di acquisizione del segnale a terra e la telecamera ad alta velocità utilizzata per le riprese in slow-motion dall’alto hanno contribuito in maniera considerevole alla validazione meccanica, dinamica e cinematica dei vari dispositivi di protezione passiva testati.

Dolomiticert è infine stata in grado di fornire un’analisi dei dati dal punto di vista meccanico e cinematica sia dei dati forniti dai sensori accelerometrici che dalla telecamera ad alta velocità, così da fornire un’indicazione sia qualitativa che quantitativa sulla bontà dei diversi dispositivi di protezione in esame.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.